6 consigli per combinare freelance e viaggi

Pubblicato il 10 Luglio 2018

Certo, per i liberi professionisti non è facile. C'è meno sicurezza, pochi collaboratori, e spesso anche tanta burocrazia come da qui alla luna e ritorno, però ci sono anche molti vantaggi, come la libertà di lavorare dove e quando vuoi. O in altre parole, è una grande opportunità per vedere il mondo in modo freelance, d'altronde, tutto ciò di cui hai bisogno è un buon laptop e Wi-Fi stabile, no? In questo blog puoi leggere alcuni suggerimenti per combinare il freelance e il viaggio.
 

Suggerimento 1 - Prima controlla se va bene per te.

Alcune persone abbandonano il loro lavoro da un giorno all'altro e partono direttamente per un'isola tropicale, solo per scoprire che non sono così avventurosi come pensavano, o che il loro reddito da freelance è deludente. Nostalgia, barriere culturali e diversi fusi orari possono far svanire i tuoi sogni come neve al sole, ecco perché è consigliabile guardare gradualmente se freelance e viaggi sono adatti a te. Magari,  all'inizio,  viaggia per un mese o due, senza vendere immediatamente la tua casa, parla con altri freelance in viaggio e chiedigli se sono soddisfatti. Chiedi ai tuoi clienti se accettano la tua decisione, Perché, anche in questo caso,   una buona preparazione è metà dell'opera.


Suggerimento 2: organizzare una buona sistemazione

Piscina, cassaforte, noleggio di scooter, è tutto disponibile. Verificalo al momento della prenotazione dell'alloggio, le cose saranno leggermente diverse dal solito.Visto che stai lavorando come libero professionista viaggiante, non ti muovi tanto e così rapidamene da un posto all'altro come quando eri "soltanto" in viaggio. In più, probabilmente, trascorrerai più tempo nella tua stanza rispetto al turista classico, perciò potresti  beneficiare anche di altri tipi di strutture, come pareti insonorizzate, Wi-Fi veloce, lavatrici e impianti di stampa / copia. E che dire della colazione gratuita e di una buona connessione di trasporto pubblico? Cerca una sistemazione dove puoi lavorare bene e rilassarti. Preferibilmente un luogo in cui è possibile incontrare persone, in modo da non dover organizzare un noioso venerdì pomeriggio dopo l'orario di lavoro.


Suggerimento 3: crea un ritmo di lavoro

In altri paesi il tuo senso del tempo è a volte un po "sfocato", le cose vanno a una velocità diversa, e ci sono molte attrazioni alla notte e durante il giorno. Ovviamente questo è meraviglioso, ma non molto utile, se combinato con il freelance, perché magari finisce la settimana, ma il lavoro non è stato completato. Pertanto è meglio creare un buon ritmo di lavoro per te stesso. Un esempio può essere di quattro giorni di lavoro dalle 9 alle 5, oppure tre giorni interi, tutto dipende da cosa ti fa sentire bene e da quanto lavoro hai. Creando un ritmo non sei nel costante dilemma se lavorare o rilassarti. Inoltre, puoi godere di più delle ore in cui sei veramente libero dal lavoro.


Suggerimento 4 - Lavora in graziose caffetterie

Sei finalmente nel luogo che hai sempre sognato, ma non vedi nulla del posto perché ti siedi dietro il computer portatile nella tua camera d'albergo tutto il giorno. Non era questo il programma,  giusto? Se vuoi fare il free-lance e viaggiare allo stesso tempo, ti consigliamo di cercare delle belle (e moderne!) Caffetterie. È lì che trovi tutto ciò di cui hai bisogno: una buona tazza di caffè, belle sedie, wifi veloce e forse anche qualche compagnia. È anche un buon modo per assaporare un po' di cultura locale, dato che anche la gente del posto si prenderà una tazza di caffè lí.


Suggerimento 5: creare un piano di contatti

La tua azienda funziona senza intoppi in Italia, Incontri regolarmente altri imprenditori o li trovi durante eventi e aperitivi in rete, in questo modo puoi rimanere facilmente nel radar dei potenziali clienti. Se sei dall'altra parte del mondo, invece, questa rete di sicurezza sociale scompare, quindi ti consigliamo di riflettere attentamente sulla futura acquisizione di contatti. Crea un piano personale che includa tutte le piattaforme online a cui puoi iscriverti, come ad esempio liberoprofessionista.it. Pensa anche ad altre entrate digitali come l'Affiliate Marketing,  E non dimenticare di tenere gli occhi e le orecchie aperti nella tua nuova località, chissà quali nuove opportunità potrebbero sorgere!
 

Suggerimento 6 - Non considerarlo una vacanza

Sembra davvero la vita ideale: finisci un po 'di lavoro sul tuo laptop disteso su un'amaca, mentre ti godi il tramonto, e non vedi l'ora di goderti la birra tanto meritata. Sfortunatamente, la vita di un libero professionista viaggiante non è sempre rose e sole. Ricorda che vivere come un nomade digitale è più uno stile di vita che una vacanza. Significa che devi dormire in un vero hotel per riposarti per la tua giornata di lavoro, mentre i tuoi amici all'ostello vanno a dormire tardi dopo la lunga festa della sera prima. Le scadenze sono scadenze, anche se il tuo cliente si trova dall'altra parte del mondo, quindi pensa attentamente se vuoi unire viaggi e freelance o se preferisci semplicemente fare una lunga va

Scritto da Anne von Gleich
Tradotto da Johannes Visser

 

Devi accedere per inviare un commento.

Risposte

Non ci sono ancora commenti su questo blog.

Scarica l'app gratuita di Freelancer

Disponibile sull'App Store
Disponibile su Google Play